Francis Bacon, Lucian Freud e non solo: il Chiostro del Bramante omaggia la Scuola di Londra

Curato da Elena Crippa, l'allestimento reso possibile dagli importanti prestiti concessi dalla Tate Gallery riunisce anche le opere di Michael Andrews, Frank Auerbach, Leon Kossoff e Paula Rego

Lavori frutto di classe ed eleganza pronti a dialogare tra loro in un percorso coinvolgente. Fino al 23 febbraio il Chiostro del Bramante accoglie le circa 45 opere tra dipinti, disegni e incisioni che costituiscono la mostra intitolata “Bacon, Freud, la Scuola di Londra”.

Curato da Elena Crippa, l’allestimento reso possibile dagli importanti prestiti concessi dalla Tate Gallery riunisce parte del repertorio di Francis Bacon e Lucian Freud, capaci di imporsi in Inghilterra, senza dimenticare autori come Michael Andrews e Frank Auerbach nati sempre nella 1^ metà del Novecento.

Se a Bacon e Freud sono riservati gli ambienti che aprono idealmente l’esposizione, proseguendo nel cammino si possono ammirare alcuni dei capolavori confezionati dagli stessi Andrews e Auerbach oltre che dal britannico Leon Kossoff e dalla portoghese Paula Rego. A metà tragitto spicca poi il contributo filmico di Enrico Maria Artale intitolato “The Naked Truth” con la colonna sonora a cura del complesso musicale romano dei Mokadelic.

Categories
Servizi

RELATED BY