Musica, “Il jazz italiano per le terre del sisma”: scatta il 24 agosto la nuova edizione

Se la musica la farà da padrona attraverso diverse performance che prenderanno il via da Camerino, sono previsti percorsi di trekking grazie ai quali effettuare escursioni nell'entroterra, visitando perciò località come Fiastra, Castelluccio, Accumoli e Amatrice per poi arrivare a L'Aquila

Un programma più articolato rispetto al passato e, per certi versi, alquanto “immersivo”. Si rinnova anche quest’anno l’appuntamento con “Il jazz italiano per le terre del sisma”: in programma dal 24 agosto all’1 settembre, la manifestazione si svilupperà in diversi Comuni compresi in ben 4 Regioni dello Stivale, ovvero Lazio, Abruzzo, Umbria e Marche.

Non soltanto concerti. Perché se la musica la farà da padrona attraverso diverse performance che prenderanno il via da Camerino, sono previsti percorsi di trekking grazie ai quali effettuare escursioni nell’entroterra, visitando perciò località come Fiastra, Castelluccio, Accumoli e Amatrice per poi arrivare a L’Aquila. Lì andrà in scena un’autentica maratona musicale tra il 31 agosto e l’1 settembre (centinaia i musicisti coinvolti). Immancabile il sostegno da parte di Siae, vicina alle località devastate dal terremoto da 10 anni.

In quanto ai live c’è solo l’imbarazzo della scelta: il 26 agosto Ambrogio Sparagna suonerà a Ussita, 2 giorni dopo ecco l’Orchestrino con Emma Morton a Norcia. Sabato 31, ad Amatrice, Simone Basile Trio, Marisa Petraglia Quartet e Giovanni Palombo Camera Ensemble.

Categories
Servizi

RELATED BY