La crescita del Bambino Gesù: certificate oltre 2.000.000 di prestazioni ambulatoriali

I risultati dell'attività sanitaria e scientifica, nonché del bilancio sociale 2018, dicono che sia stato fornito alloggio a quasi 4.500 famiglie di pazienti ricoverati: per circa 342.000.000 di euro spesi, ne entrano più di 359.000.000

Numeri importanti che sono sinonimo di costanza e professionalità. Nell’anno in cui celebra il suo 1° centocinquantenario di vita, l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma diffonde dati capaci di certificarne lo spessore.

La crescita progressiva dell’attività del nosocomio della Santa Sede è testimoniata da 2.000.000 di prestazioni ambulatoriali a cui vanno aggiunti circa 29.000 ricoveri. Se i trapianti di organi, cellule e tessuti ammontano a 324, la produzione scientifica tende a salire come dimostrato dalle 679 pubblicazioni per 2.968 punti di Impact Factor Grezzo.

I risultati dell’attività sanitaria e scientifica, nonché del bilancio sociale 2018, dicono che sia stato fornito alloggio a quasi 4.500 famiglie di pazienti ricoverati. Per circa 342.000.000 di euro spesi, ne entrano più di 359.000.000, il che vuol dire poter dichiarare un margine operativo lordo con segno positivo.

Importante anche l’assistenza fornita dal Pronto Soccorso della struttura: soltanto lo scorso anno vi sono stati oltre 85.000 accessi. La ricerca rimane fondamentale con più di 800 persone al lavoro con 326 tra medici, farmacisti e infermieri.

Il prossimo 20 novembre, all’Auditorium Valerio Nobili, andrà in scena l’evento ribattezzato “Una serata di stelle per il Bambino Gesù”: prevista una raccolta fondi per il nuovo Istituto dei tumori e dei trapianti con la partecipazione di sportivi e personaggi del mondo dello spettacolo.

Categories
Servizi

RELATED BY