Rifiuti. No del Campidoglio a discarica di Pian dell’Olmo

Roma Capitale è ancora priva di impianti sufficienti a garantire lo smaltimento dei rifiuti prodotti in città

Parole tombali quelle con cui Virginia Raggi si schiera contro l’apertura di una discarica a Pian dell’Olmo. In ballo ci sono 45mila metri quadrati di territorio a ridosso di Fiano. La Regione Lazio ha convocato una conferenza dei servizi sul tema rifiuti a Roma. Il punto è che la Regione pretende che la città metropolitana smaltisca i propri rifiuti all’interno del suo territorio smettendo di far pesare la pessima gestione del ciclo dei rifiuto capitolini ai comuni limitrofi, che pur essendo virtuosi sono stati costretti ad accogliere l’immondizia romana. Da qui la richiesta alla capitale di individuare delle zone idonee allo smaltimento. Ma sul punto il Campidoglio fa orecchie da mercante e finora ha individuato soltanto dei luoghi di trasbordo dei rifiuti, come quello voluto a Saxa Rubra. Trasbordo sì ma verso altri Tmb fuori dal territorio metropolitano e talvolta situati in altre Regioni. Il Campidoglio continua a puntare su tecnologia verde, purtroppo però nessun nuovo impianto è stato creato in questi tre anni e l’emergenza rifiuti continua a tenere banco. Un braccio di ferro quello tra Regione e Roma Capitale che vede farne le spese i romani sommersi dai rifiuti e costretti a pagare le trasferte dei sacchetti dell’immondizia che la città non è in grado di smaltire.

Categories
Servizi

RELATED BY