Arte, “Distruzione creativa”: le opere di Antoh Mansueto esposte alla Casina di Raffaello

Spazi aperti fino al 15 settembre presso la struttura situata a Villa Borghese: l'artista campano propone al pubblico opere di vario tipo come stampe, oggetti in alluminio sagomato e sculture effettuate tramite il riciclo del legno

Lavori curiosi, indubbiamente originali per idea di fondo e resa finale. Fino al prossimo 15 settembre la Casina di Raffaello, situata a Villa Borghese, ospita la mostra personale di Antoh Mansueto intitolata “Distruzione creativa”. L’artista campano propone al pubblico opere di vario tipo come stampe, oggetti in alluminio sagomato e sculture effettuate tramite il riciclo del legno.

L’esposizione non è pensata esclusivamente per i più piccoli: se dal punto di vista estetico i componimenti appaiono legati all’immaginario infantile, gran parte del materiale selezionato include messaggi profondi, letture lucide di un presente abbastanza convulso sotto vari aspetti.

Il percorso sintetizza di fatto le influenze principali di Mansueto: se alcuni lavori sembrano ricollegarsi vagamente al cubismo, altri finiscono invece per strizzare l’occhio al surrealismo (emblematica l’opera che cerca di rievocare John Lennon). Evidente infine la corrente pop, ravvisabile in un numerosi pezzi dell’allestimento.

Categories
Servizi
No Comment

Leave a Reply

*

*

RELATED BY