Spaccio di droga e intimidazioni: in manette 8 membri del clan Spada tra Frosinone e Latina

Se per 5 dei soggetti intercettati si sono aperte le porte del carcere, 2 sono finiti ai domiciliari con un'altra persona per la quale è stato richiesto l'obbligo di firma in caserma: nel corso dell'operazione ribattezzata "Broken Sword" sono state effettuate perquisizioni all'interno delle case abitate dai destinatari del processo restrittivo

Un blitz importante per contrastare la criminalità organizzata nella parte meridionale della Regione. I carabinieri di Frosinone e Latina fermano un totale di 8 persone legate al clan Spada e dedite non solo allo spaccio di droga, ma anche a frequenti azioni estorsive.

Se per 5 dei soggetti intercettati si sono aperte le porte del carcere, 2 sono finiti ai domiciliari con un’altra persona per la quale è stato richiesto l’obbligo di firma in caserma.

Come riferito dagli investigatori, il temibile clan era solito gestire un vasto traffico di cocaina, provvedendo a precise intimidazioni nei confronti di chi non riusciva a pagare subito la sostanza stupefacente acquistata.

Nel corso dell’operazione ribattezzata “Broken Sword” sono state effettuate perquisizioni all’interno delle case abitate dai destinatari del processo restrittivo. I militari hanno inoltre riferito come, al momento di avanzare le minacce, i malviventi in questione facessero puntualmente affidamento sul peso del proprio cognome, legato a doppio filo con quello dei Casamonica.

Categories
Servizi

RELATED BY