Bancarelle. Di maio Stoppa la delibera Coia

Interrotto l'iter del provvedimento che avrebbe assegnato per sempre i posti delle bancarelle finora attribuiti a rotazione
sequenza-03-immagine001

Se Di Maio dice no, il Movimento capitolino, almeno per il momento, si adegua. Era una delibera particolarmente sentita dal Movimento 5 stelle capitolino quella che prevedeva la fine della rotazione per l’assegnazione dei posti delle bancarelle. La delibera Coia prevedeva che circa mille assegnazioni di posti occupabili da banchetti, invece di turnare come fatto finora, fossero assegnate una volta per tutte agli ambulanti. Secondo i grillini così si sarebbe posto fine al sottobosco nato per la gestione dei posti disponibili gestito spesso da personaggi in odore di mafia. Ma il capo politico dei 5 stelle ha imposto lo stop alla delibera. Per mero calcolo elettorale secondo i maligni, siamo dopotutto a ridosso delle elezioni europee e gli ambulanti erano già sul piede di guerra contro la delibera. A trasformare la dichiarazione di Di Maio in fatti ci ha pensato Carlo Cafarotti che ha ribadito come la delibera sulle rotazioni dovesse essere ritirata. “Provvedimenti su temi così importanti”, sostiene l’assessore allo sviluppo economico, “vanno condivisi in termini di modalità, partecipazione e soprattutto contenuto. Il mio Assessorato è qui per creare lavoro” . Afferma di avere preso parte alla decisione di sospendere la delibera anche Coia che sostiene l’immagine di un Movimento unito anche in questo dietrofront. Ma allora che fine farà il provvedimento, ci si chiede nella capitale. Come per molti altri nodi da sciogliere dell’amministrazione cittadina, lo scopriremo solo dopo le elezioni europee.

Categories
Servizi
No Comment

Leave a Reply

*

*

RELATED BY