Rifiuti. Costa dice no al commissariamento del Lazio

Il ministro respinge la richiesta inoltrata da alcuni consiglieri pentastellati capitolini che vedono nella Regione un ostacolo alla realizzazione di nuovi impianti

Nessun commissariamento della Regione sui rifiuti. Il ministro Costa respinge la richiesta inoltrata da alcuni consiglieri pentastellati capitolini che vedono nella Regione un ostacolo alla realizzazione di nuovi Tmb. La creazione di nuovi impianti risulta essenziale in vista dell’estate, periodo in cui Malagrotta diminuirà la sua capacità di smaltimento dell’immondizia per poter effettuare la manutenzione dei suoi macchinari. Impossibile però per il ministero commissariare la Regione senza che la città dichiari l’emergenza rifiuti, emergenza la cui esistenza Virginia Raggi ha smentito più volte. Il nodo, che sembra essere venuto al pettine, consiste nella contraddizione fra la dichiarazione dell’amministrazione di volere e potere portare la differenziata al 70% in tempi utili e la necessità di avere a disposizione almeno un altro Tmb, ovvero impianto che smaltisce l’indifferenziata, entro l’estate, pena il caos. Dopo l’incendio del Tmb Salario infatti sono state adottate soltanto delle soluzioni a breve termine. L’accusa dei detrattori dei pentastellati è che Roma Capitale spingesse per il commissariamento per far prendere a qualcun altro, il commissario, la decisione di realizzare dei Tmb, soluzione da sempre contestata dalla base grillina. La Regione ribadisce di non avere ricevuto alcun progetto da Roma Capitale per la creazione di nuovi Tmb, bensì due progetti per impianti di compostaggio, che tratterebbero solo la parte organica della differenziata, a Casal Selce e Cesano, progetti fermatisi dopo la richiesta di una proroga da parte di Ama. Rimane il fatto, ribadisce l’assessore regionale Valeriani, che “Da febbraio il Comune di Roma è senza assessore ai Rifiuti e l’Ama è senza vertici aziendali e senza un piano industriale approvato… La paralisi,” conclude Valeriani, “è causata dal Comune che avrebbe tutti i poteri e gli strumenti per affrontare la gestione dei rifiuti”.

Categories
Servizi

RELATED BY