Dimissioni presidente Umbria: Consiglio regionale rinvia il voto

Marini motiva in aula la decisione dopo l'inchiesta sulla sanità: "Uscirò a testa alta"

E’ stata aggiornata a una data non ancora indicata la riunione dell’Assemblea legislativa dell’Umbria chiamata a decidere sulle dimissioni della presidente Catiuscia Marini, Pd. L’Aula ha infatti approvato con nove voti favorevoli e otto contrari una proposta in tal senso presentata dal capogruppo del Pd Gianfranco Chiacchieroni che ha evidenziato la necessità di “approfondire il dibattito”. Contro il rinvio si sono espresse le opposizioni. Di “grave errore politico” ha parlato il capogruppo di FdI e portavoce del centro destra Marco Squarta. “La regione non può più aspettare” ha detto. “La gente chiede chiarezza” ha sottolineato Valerio Mancini, Lega. “Netto dissenso” dal capogruppo di FI Roberto Morroni per il quale “non si può narcotizzare il dibattito trasformandolo in un mini congresso del Pd”. Per Maria Grazia Carbonari, M5s, la maggioranza “cambia idea di ora in ora su cosa fare”. “Sarà il momento di chiuderla qui” ha aggiunto. Intanto i gruppi di maggioranza hanno presentato una mozione di sostegno a Marini.

Categories
Servizi

RELATED BY