“Via dei Canti”, Trevi nel Lazio presenta le 3 nuove installazioni permanenti

"Foce", "Aquiloni", "Terra e cielo": questi i titoli scelti per rappresentare il trittico di opere messe a punto in seguito alla vittoria del progetto Arte sui Cammini, promosso dalla Regione Lazio

Un totale di 3 opere permanenti che richiedono la partecipazione del pubblico. A Trevi nel Lazio, antico borgo situato in provincia di Frosinone, sono finalmente ammirabili i lavori a cura di Laura Bianchini e Licia Galizia che, di fatto, danno vita al progetto espositivo “Via dei Canti”. “Foce”, “Aquiloni”, “Terra e cielo”: questi i titoli scelti per rappresentare il trittico di opere messe a punto in seguito alla vittoria del progetto Arte sui Cammini, promosso dalla Regione Lazio.

La particolarità di queste installazioni, concepite dalle 2 artiste, è che, attraverso tecnologie avanzate, fondono la parte musicale con quella plastica. Bianchini e Galizia hanno pensato di posizionare le sculture in diversi luoghi del Centro Storico, ricreando un percorso sensoriale capace di correre in parallelo con l’esplorazione del borgo da parte dei turisti nonché dei residenti.

Lo spazio pubblico viene ridisegnato tanto a livello visivo quanto in termini di acustica e la volontà è quella di seguire la narrazione ancestrale di elementi naturali quali acqua, aria e terra. Se “Foce” risulta essere la 1^ installazione visibile all’inizio del cammino, “Aquiloni” e “Terra e cielo” concludono idealmente la sequenza: il 1° lavoro si contraddistingue per un doppio arco a tutto sesto in pietra, il 2° sorge invece in piazza Capitano Massimo, da dove si possono scorgere sia l’alta vallata sia la parete esterna del Castello.

Categories
Servizi

RELATED BY