Celebrazioni, mostre, concerti: il lungo weekend pasquale di Roma è servito

Il Palazzo delle Esposizioni attende quelle persone che, fino ad oggi, si sono perse le mostre "Manifesto" e "Il corpo della voce", il Chiostro del Bramante tiene aperti i propri spazi che accolgono il progetto curato da Danilo Eccher e intitolato "Dream. L'arte incontra i sogni": a Palazzo Barberini, invece, occhi puntati su "Il trionfo dei sensi" e sul riallestimento dell'Ala sud con i capolavori del Settecento

Una città che non dorme mai, soprattutto quando si parla di cultura. Se i negozi e gli uffici di Roma rimarranno chiusi almeno fino a lunedì, giorno che coincide con la cosiddetta Pasquetta, la Capitale d’Italia si prepara come sempre ad offrire tanti appuntamenti a quei turisti e a quei cittadini che, nel weekend, vorranno godersi per bene la metropoli.

In merito agli appuntamenti religiosi, immancabili viste le ricorrenze, l’attenzione si sposta tutta in Vaticano: archiviata la Via Crucis in programma a ridosso del Colosseo, domenica, alle 10.00, Papa Francesco terrà la Santa Messa con la Benedizione “Urbi et Orbi”. L’indomani, alle 12.00, si replica (grande attesa per la preghiera del Regina Coeli da piazza San Pietro).

In merito all’arte e, più in generale, alla cultura, tra le gallerie, i musei civici e quelli statali i visitatori non hanno che l’imbarazzo della scelta. Dalla mostra “Mortali immortali” allestita ai Mercati di Traiano a “Roma nella camera oscura” visitabile a Palazzo Braschi, da “Claudio Imperatore” esposta all’Ara Pacis a “Donne. Corpo e immagine tra simbolo e rivoluzione” organizzata invece alla Galleria d’Arte Moderna: la proposta è senza dubbio ricca.

Il Palazzo delle Esposizioni attende quelle persone che, fino ad oggi, si sono perse le mostre “Manifesto” e “Il corpo della voce”, il Chiostro del Bramante tiene aperti i propri spazi che accolgono il progetto curato da Danilo Eccher e intitolato “Dream. L’arte incontra i sogni”. A Palazzo Barberini, invece, occhi puntati su “Il trionfo dei sensi” e sul riallestimento dell’Ala sud con i capolavori del Settecento (al pari della Galleria Corsini, il sito in questione non chiuderà nemmeno il 25 aprile e l’1 maggio).

Tanta scelta anche per gli amanti della musica. Il Monk Club ospita domani e lunedì rispettivamente i Ritmo Tribale e gli I Hate My Village. Sempre domani, a Largo Venue, i Panta presentano il loro disco d’esordio intitolato “Incubisogni”.

Categories
Servizi
No Comment

Leave a Reply

*

*

RELATED BY