“Vuoi giocare con me?”, alla Casina di Raffaello le opere fantasiose di Enrico Benaglia

A coordinare il lavoro di recupero e di collocamento delle opere nei vari ambienti Serena Borghesani, direttrice del Museo Demoantropologico del Giocattolo di Zagarolo che, per l'occasione, permette al pubblico di ammirare alcuni elementi che costituiscono la sua collezione

Oli, collages, sculture in bronzo: tutto materiale confezionato da chi ha fatto dell’iconografia legata al mondo del fantastico la propria cifra stilistica. La Casina di Raffaello accoglie fino al 2 giugno le opere di Enrico Benaglia incluse nella mostra intitolata “Vuoi giocare con me?”.

L’esposizione si avvale della direzione artistica di Francesco Zero: a coordinare il lavoro di recupero e di collocamento delle opere nei vari ambienti Serena Borghesani, direttrice del Museo Demoantropologico del Giocattolo di Zagarolo che, per l’occasione, permette al pubblico di ammirare alcuni elementi che costituiscono la sua collezione.

Messaggi colmi di ispirazioni oniriche, di giardini colorati, di angeli e bolle di sapone. C’è questo e altro nella personale di Benaglia, pronto a prendere parte ad alcuni appuntamenti speciali previsti in sede tra maggio e giugno.

Categories
Servizi
No Comment

Leave a Reply

*

*

RELATED BY