Un progetto per scoprire “L’altra metà del calcio”

Un'idea di Asilo Savoia e finanziato dal Consiglio dei Ministri già divenuta una best practice

Il calcio è roba da uomini? Mai stato meno vero, in un’epoca dove il calcio femminile sta prendendo sempre più piede, in particolare oltreoceano. Per metterci al pari e superare gli stereotipi di genere scende in campo l’Asilo Savoia, fiore all’occhiello sui temi della legalità e dei diritti delle persone, con il progetto L’Altra metà del campo, finanziato da un bando pubblico del Dipartimento Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio.
Nono solo formazione e sensibilizzazione sui temi della violenza sulle donne e sulle discriminazioni di genere, ma un modello di best practice recepito da Roma Capitale e Regione Lazio grazie alla nascita di una nuova figura professionale.

Un passo avanti necessario soprattutto per le nuove generazioni, figlie di una tecnologia che assuefa alla violenza e spesso disconnette invece di unire. chissà che presto i calciatori non arriveranno ad esultare per un gol di una compagna di squadra, orgoglio maschile permettendo.

Categories
Servizi

RELATED BY