Prove di dialogo tra S.S. Lazio Nuoto e Campidoglio

l'amministrazione sembra adesso disposta a rimodellare i requisiti necessari per aggiudicarsi il bando di gestione della piscina di San Paolo

Iniziano le prove di dialogo. L’amministrazione capitolina e la S.S. Lazio Nuoto cominciano finalmente a parlarsi dopo mesi di conversazioni mediate dai social o dai comunicati stampa. La piscina di viale Giustiniano Imperatore sarà assegnata tramite un bando sì, ma l’amministrazione sembra adesso disposta a rimodellare i requisiti necessari per aggiudicarsi il bando, accogliendo in parte le richieste della società che da decenni gestisce la struttura. Il tema che più ha colpito chi conosce la piscina o la frequenta è la mancanza di norme che garantiscano la possibilità, per le persone disabili e per quelle in generale più fragili, di usufruire di un servizio che poche altre strutture sono in grado di garantire. Il raggiungimento di un nobile compromesso tra le esigenze del Campidoglio e quelle della società sancirebbe un lieto fine meritato da chi rischiava di pagare sulla propria pelle la cecità burocratica.

Categories
Servizi

RELATED BY