Papa Francesco in Campidoglio: “Roma sia capace di integrare”

Prima di Bergoglio palazzo Senatorio aveva ospitato altri tre papi; San Paolo VI, San Giovanni Paolo II e Benedetto XVI

“Roma si mantenga all’altezza dei suoi compiti e della sua storia… Non perda la saggezza che si manifesta nella capacità di integrare e far sentire ciascuno partecipe a pieno titolo di un destino comune”. È questo uno dei passaggi più significativi del discorso di Papa Francesco in Campidoglio. Una visita storica quella ospitata dall’aula Giulio Cesare. Prima di Bergoglio palazzo Senatorio aveva ospitato altri tre papi; San Paolo VI, San Giovanni Paolo II e Benedetto XVI. La sindaca Virginia Raggi, la sua giunta e tutti i consiglieri capitolini hanno ascoltato le parole del Papa che si è rivolto anche ai romani esortandoli a prendersi cura l’uno dell’altro, e a rispettarsi a vicenda. Per un giorno il mondo politico romano sembra essere concorde sull’importanza del messaggio lanciato dal Papa. E la città eterna avrebbe davvero bisogno di essere amministrata come lo scrigno di tesori descritto dal Pontefice, che custodisce al suo interno 3 milioni di persone insieme onore e fatica di ogni amministratore.

Categories
Servizi

RELATED BY