Giornate di Primavera FAI 2019: 1.100 i luoghi aperti

27° edizione del tradizionale appuntamento del FAI sabato 23 e domenica 24 marzo

Luoghi unici e meravigliosi, pezzi della cultura e storia dell’Italia, molto spesso nascoste agli occhi dei più si aprono e diventano fruibili per due giorni grazie alle Giornate di Primavera del FAI, Fondo Ambiente Italiano, che Sabato 23 e domenica 24 marzo per il 27essimo anno apre le porte e svela, con l’ausilio di 40mila apprendisti Ciceroni studenti di scuole di ogni ordine e grado che partecipano ad un progetto formativo di cittadinanza attiva, i tesori più nascosti nel florido grembo della cultura e dell’arte italiana.

Troppa, e troppo bella, per il solo ministero dei Beni Cultirali, secondo Bonisoli.

E se il Governo ha bisogno del FAI e delle altre realtà simili, il Presidente del Fondo non nasconde la sua voglia di passare dalgi odierni 200.000 iscritti a 250.000 entro il prossimo anno. Certo per rafforzare la rete, anche da un punto di vista economico.

Non tutto il marmo luccica, quindi, e serve l’amore congiunto dei cittadini per difendere ciò che il tempo e l’incuria mettono a rischio. Oltre ad un piccolo contributo da versare per chi visiterà i 1.100 luoghi aperti, facoltativo dai 2 ai 5 euro (anche con un sms). ad ulteriore dimostrazione di come dall’unione nasca la bellezza, Il Fondo propone un’Importante Novità per quest’anno: FAI ponte tra culture. Per copnoscere come molto spesso le bellezze dell’Italia siano frutto della commistione e della fusione con altre culture e Paesi.

Categories
Servizi
No Comment

Leave a Reply

*

*

RELATED BY