L’esercito presidia i campi rom contro i roghi tossici

Virginia Raggi si è recata personalmente in via Salviati per assistere alle operazioni di messa in sicurezza della zona

Addio roghi tossici. Vigilanza e pattugliamento continuo dei campi rom sono le misure volute dal neo questore Carmine Esposito per contrastare il triste fenomeno che ha interessato diversi insediamenti della capitale. I roghi servono a smaltire illegalmente i rifiuti e a estrarre il rame che viene poi rivenduto a società di recupero. Un business illecito capace di fruttare molto denaro. Un incubo per chi risiede vicino ai campi ed è costretto a respirare fumi avvelenati. Il primo campo ad essere monitorato h24 sarà quello di via Salone. Dal 12 marzo al 2 aprile Polizia di Stato, carabinieri e Polizia Locale collaboreranno in un’attività congiunta di controllo del territorio. Intanto il ministro Salvini ha promesso l’impiego di 39 militari dell’esercito che controlleranno anche quanto accade nel campo di Castel Romano, già interessato più volte dal fenomeno dei roghi tossici. Così il delegato alla sicurezza di Roma Capitale commenta gli obiettivi del piano. Virginia Raggi si è recata personalmente in via Salviati per assistere alle operazioni di messa in sicurezza della zona.

Categories
Servizi

RELATED BY