Baby gang attiva sul litorale romano, fermato il nucleo principale del gruppo

I criminali erano soliti coinvolgere altri giovani individui provenienti da varie zone di Roma e per i quali sono scattate le denunce: almeno 40 gli episodi contestati

Profili molto pericolosi per la società, dediti a derubare soprattutto minori senza contare i pestaggi ai danni di soggetti giovani. Gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Lido Roma, sono riusciti ad intercettare lo “zoccolo” duro di una baby gang attiva principalmente a sud della Capitale, nello specifico ad Acilia.

Raggiunti dalle misure cautelari 3 minorenni, 2 cittadini di origini romene, 1 di nazionalità egiziana oltre ad un altro maschio e a una ragazza di 15 anni, considerata addirittura la più cattiva del nucleo. Come rivelato dagli investigatori, il gruppo era solito coinvolgere altri giovani individui provenienti da varie zone di Roma e per i quali sono scattate le denunce.

Almeno 40 gli episodi contestati alle persone fermate che dovranno rispondere di diversi reati come furto ed estorsione. Provvidenziali, ai fini delle ricerche, le immagini raccolte dalle telecamere di videosorveglianza posizionate in prossimità dei luoghi dove sono stati compiuti alcuni dei tanti raid certificati.

I poliziotti hanno infine sottolineato come, durante l’arrivo in commissariato, ci sarebbe stata una ribellione tanto forte da comportare il ferimento di un agente, costretto a ricorrere alle cure dei sanitari.

Categories
Servizi

RELATED BY