Parte da Garbatella il censimento arboreo di Chef Rubio

Ad essere censito il parco Cavallo Pazzo gestito da Casetta Rossa

Stabilire il beneficio economico che ogni singolo albero presente in città apporta alla nostra salute è possibile. Ne sono convinti Chef Rubio e il professore Mancuso che hanno presentato un progetto di censimento arboreo che parte dal parco Cavallo Pazzo gestito dall’associazione Casetta Rossa e mira ad essere replicato in altre città. L’obiettivo del censimento, reso possibile grazie a una raccolta fondi lanciata su Gofundme, è di dimostrare che ogni centesimo speso per la cura del verde si moltiplica nei vantaggi che rende alla collettività e che questi vantaggi sono misurabili. L’idea parte da un libro scritto dal professore e letto da Chef Rubio che ha lanciato la campagna. Riuscire a misurare i vantaggi prodotti dalle piante significa quindi avere uno strumento prezioso per richiamare le amministrazioni cittadine al dovere di investire in un settore spesso considerato marginale. Accanto al censimento lo chef sosterrà anche il progetto partecipato di creazione di un parco giochi lanciato da Casetta Rossa e che mira a rendere totalmente inclusivo lo spazio verde di Cavallo Pazzo. Una piccola rivoluzione verde parte da Garbatella e vuole contagiare altre città per imporre un’inversione di rotta nelle politiche cittadine spesso miopi sul tema.

Categories
Servizi

RELATED BY