Capannelle. Il braccio di ferro tra Roma capitale e Hippogroup continua

Spettatori impotenti di questo conflitto i lavoratori che vedono allontanarsi la possibilità di continuare a svolgere il proprio lavoro

Tra diffide e accuse reciproche continua il braccio di ferro tra Roma Capitale e Hippogroup. Il motivo del contendere è la gestione dell’ippodromo delle Capannelle e il canone da versare prima della sentenza attesa per aprile. La società che da anni gestisce la struttura ha affermato la volontà di restituire l’impianto e dare vita ai licenziamenti non potendo versare una cifra superiore ai 66mila euro già pagati per la concessione. L’assessore Frongia in una nota esorta la società a riprendere le corse, bloccate dal primo gennaio, e tornare a sedersi al tavolo delle trattative. Ma la Hippogroup considera le ultime dichiarazioni di Roma Capitale una ammissione di colpevolezza e chiede adesso di trattare direttamente con la sindaca Raggi essendo venuto meno il rapporto di fiducia nei confronti dell’assessore allo sport. Spettatori impotenti di questo conflitto i lavoratori che vedono allontanarsi la possibilità di continuare a svolgere il proprio lavoro.

Categories
Servizi

RELATED BY