Metro C, B, tramvie e funivie: la seconda trance del piano di viabilità sostenibile

Piazza Venezia avrà una fermata di passaggio per il capolinea Clodio. E sarà completamente pedonalizzata

Potrebbe davvero cambiare volto, Roma, almeno sul fronte viabilità. Questo se verranno portati a termine tutti i punti ed i vari progetti che costituiscono il Pums, il piano di mobilità sostenibile presentato dal Campidoglio sotto la guida dei pentastellati e frutto di migliaia d’idee progettuali arrivate dai cittadini“ e che comprende il completamento della Metro C la realizzazione delle funivie Battistini-Torrevecchia-Casalotti Gra; e Magliana. E di cinque tramvie come quella Largo Corrado Ricci- piazza Vittorio Emanuele II, la Termini-Vaticano-Aurelio e quelle previste a Tiburtina e Togliatti. E della linea Termini Tor Vergata. Poltre alla fornitura di cinquanta tram. Nonché il prolungamento della metro B da Rebibbia a Monastero, come ribadito nei giorni scorsi dall’assessore ai trasporti di Roma Capitale Linda Meleo.

Ma i soldi scarseggiano ed il tempo scorre senza remore nella clessidra. Già spostata al 2023 l’arrivo della metro C a Fori Imperiali, dopo i problemi geologici che hanno fermato le talpe escavatrici ad Amba Aradam per quasi un anno. Bisognerà inoltre aspettare la revisione del progetto a firma Marino, che tra le altre cose ha visto la cancellazione della fermata a chiesa nuova, risultata costosissima da progetto.

E dopo la prima trance di fondi, 800 milioni, ottenuti dal Ministro dei Trasporti Toninelli e lo sblocco di 425 milioni per l’ammodernamento delle metropolitane capitoline, Il presidente della Commissione Trasporti Enrico Stefàno annuncia un’altra richiesta di fondi in arrivo e che serviranno ad allungare appunto la linea della metro B e per le due tramvie Termini-Vaticano-Aurelio e il tratto del tram Fori Imperiali-Venezia.

“Non voglio fare confronti ma se Milano ha chiesto 800 milioni Roma se chiede un miliardo e mezzo non ruba niente”. Cosi’ il presidente della commissione Mobilita’ del Comune di Roma, Enrico Stefano, nel corso della riunione della commissione di oggi dedicata al prolungamento della linea B tra Rebibbia-Casal Monastero.

Il potenziamento di metro e tram darà infine il via al completamento della pedonalizzazione dei fori imperiali, con la chiusura al traffico privato a Piazza Venezia.

Categories
Servizi

RELATED BY