Ztl del Tridente, presto si volta pagina: fuori anche le moto, accesso consentito ai residenti

I divieti in questione vennero introdotti nel 2014 da Ignazio Marino: ora, a circa 5 anni di distanza, vengono attivati i cosiddetti "occhi" elettronici

Tra poco più di un mese cambierà la musica. Lunedì 1 aprile verranno accesi i 6 nuovi varchi elettronici posizionati in diversi punti della Ztl del Tridente, che partendo da piazza del Popolo si estende lungo via di Ripetta, via del Corso e via del Babuino, includendo un’ampia porzione di territorio romano.

Di certo le restrizioni saranno parecchie. Se l’accesso e la sosta all’interno della Ztl A1 (questa la denominazione ufficiale dell’intera area) sarà consentito soltanto ai possessori del permesso, le limitazioni interesseranno anche i mezzi a 2 ruote, cosa che non si verifica per altri varchi sparsi in città.

Sembra impossibile, eppure i divieti in questione vennero introdotti nel 2014 da Ignazio Marino. Ora, a circa 5 anni di distanza, vengono attivati i cosiddetti “occhi” elettronici. Quello di aprile sarà un mese di prova, dopodiché le multe saranno applicabili a partire da mercoledì 1 maggio. Il Tridente sarà in pratica off-limits per i non autorizzati dalle 06.30 alle 19.00 dal lunedì al venerdì e dalle 10.00 alle 19.00 il sabato (i varchi non saranno in funzione nei giorni festivi).

Negli orari di chiusura della Ztl A1 potranno sostare nell’area esclusivamente i titolari del contrassegno valido, con circa 280 posti riservati agli abitanti di zona tra piazza Augusto Imperatore, viale della Trinità dei Monti e lungotevere in Augusta.

Secondo voci di corridoio, a Palazzo Senatorio si starebbe cercando di estendere fino alle 19.00 l’orario di chiusura della Ztl del Centro Storico. L’amministrazione capitolina vorrebbe ufficializzare la cosa contemporaneamente con l’accensione dei varchi disposti in 6 punti precisi, tra cui via del Gambero, via di San Sebastianello e via Condotti.

Categories
Servizi

RELATED BY