Una targa a Via Carso per non dimenticare

Scoperta la targa dedicata alla memoria dei coniugi Mistruzzi, eroi inconsapevoli contro il nazismo

Un altro tassello è stato incastonato in quel grande muro del pianto che è il giorno della memoria. Un giorno che a Roma si allunga in un mese di celebrazioni, eventi ed incontri, per riannodare il filo, labile e fragile, della memoria collettiva.

E in via Carso lo si fa con una targa dedicata ai coniugi Mistruzzi, proclamati “Giusti tra le Nazioni” dallo Yad Vashem di Gerusalemme per avere nascosto in casa e salvato così da morte certa cittadini ebrei durante le persecuzioni nazifasciste.

La targa è stata scoperta alla presenza, tra gli altri, della Sindaca di Roma Virginia Raggi, della Presidente della Comunità Ebraica di Roma Ruth Dureghello, della figlia dei coniugi Mistruzzi Lea e di un altra Lea, di cognome Polgar, all’epoca bambina, testimone viva di quel coraggio e di quella libertà di pensiero il cui ricordo sono incisi ora su quella targa.

L’evento ha visto presenti inoltre gli studenti della 5b del Liceo Classico del Convitto Nazionale “Vittorio Emanuele II” e della 5ª elementare della Scuola Primaria “Ermenegildo Pistelli” dell’Istituto Comprensivo Claudio Abbado. A loro l’arduo compito di conoscere e capire la storia e se il giorno si ripeterà, di combattere perché non si ripeta.

Categories
Servizi

RELATED BY