ReinvenTIAMO Roma

Più che un progetto ed un nuovo ufficio di scopo, è una sfida. Nel mirino di Roma Capitale, edifici abbandonati e alcune delle zone più fatiscenti della città

Bastogi, periferia dimenticata anche dalla mappa, l’ex fabbrica pericolante Mira Lanza, ma anche la sede di AMA a via crispi e molti ex edifici scolastici. Queste le location nel mirino di Roma Capitale che, sulla falsa riga di quanto già messo in atto a Parigi in risposta al bando “Reinventing cities” avviato dalla conferenza C40 cities climate change leadership group, lancia un progetto ed un nuovo ufficio di scopo dal nome “ReinvenTiamo Roma”.

Nello specifico, un piano di riqualificazione e rigenerazione senza perdita di patrimonio immobiliare della città partendo da alcuni edifici ed aree strategiche di proprietà del comune o di privati stretti in partenariato con Roma Capitale da rilanciare attraverso una call pubblica dove investitori, operatori e progettisti, in dialogo con il Comune e la cittadinanza locale, potranno manifestare il proprio interesse su uno dei luoghi elencati dal bando.

Per vincere, bisognerà puntare a progetti che coniughino sostenibilità sociale, culturale ed ambientale (oltre che economica) e che rispondano a delle vere esigenze delle zone in cui andranno ad attuarsi, e con pochissime rare eccezioni sono escluse finalità meramente residenziali.

Molte delle aree e degli edifici non versano in buone condizioni, dove in certi casi sarà richiesta una vera e propria bonifica prima di pensare al rilancio socio-economico.

Categories
Servizi

RELATED BY