Ferimento di Manuel Bortuzzo, in isolamento Lorenzo Marinelli e Daniel Bazzano

Gli inquirenti stanno inoltre valutando se, nell'ambito dell'agguato, possa essere configurata l'aggravante del metodo mafioso in seguito alla dinamica dei fatti e alla luce dell'ambiente nel quale è maturato quello che a tutti gli effetti è un errore di persona

Il loro profilo è complesso e va approfondito, meglio tenerli in disparte. Condotti all’interno del carcere di Regina Coeli, Lorenzo Marinelli e Daniel Bazzano, rei di aver ferito gravemente con arma da fuoco il nuotatore Manuel Bortuzzo, sono stati messi in isolamento.

Una decisione drastica e inevitabile nei confronti dei 2 malviventi di Acilia che attendono l’udienza di convalida. Accusati di concorso in tentato omicidio, con le aggravanti della premeditazione e dei motivi abbietti, Marinelli e Bazzano sono tenuti d’occhio dagli investigatori che vogliono sapere di più rispetto ai loro contatti, cercando di capire chi li abbia aiutati a nascondersi a San Basilio per diverse ore dopo la sparatoria.

Gli inquirenti stanno inoltre valutando se, nell’ambito dell’agguato ai danni di Manuel, possa essere configurata l’aggravante del metodo mafioso in seguito alla dinamica dei fatti e alla luce dell’ambiente nel quale è maturato quello che a tutti gli effetti è un errore di persona.

Intanto il padre del ragazzo, Franco Bortuzzo, è stato ricevuto dal questore Guido Marino. Secondo quanto riferito dai presenti, avrebbe ritenuto gli agenti degli “angeli”, considerando Roma un luogo dove vivrebbe, nonostante l’episodio che ha visto il coinvolgimento del figlio.

Categories
Servizi

RELATED BY