Isola Solidale. Nel 2019 nuovi progetti per il reinserimento lavorativo dei detenuti

L'isola sorge a Roma in via Ardeatina e lancia un nuovo progetto: “Formarsi per ripartire: una nuova vita dopo il carcere"

Il lavoro è il più potente mezzo per contrastare la recidiva dei carcerati. I numeri ufficiali parlano di un 68%di carcerati che tornano a delinquere dopo la scarcerazione, numeri che si abbassano al 19% se il recluso è stato inserito in programmi di reinserimento lavorativo. A credere nel l’importanza di formare i detenuti è anche l’Isola Solidale, una struttura che ospita persone che hanno commesso dei reati e che si trovano agli arresti domiciliari o dopo avere scontato la pena si ritrovano senza un posto in cui stare. L’isola sorge a Roma in via Ardeatina e lancia un nuovo progetto: “Formarsi per ripartire: una nuova vita dopo il carcere”, Le iscrizioni sono aperte fino al prossimo 31 marzo. Nel 2019 sono 4 i corsi proposti dall’Isola: ci si potrà formarsI per diventare Falegname, imparare a coltivare l’orto, diventare restauratori e imparare l’informatica.

Categories
Servizi

RELATED BY