Commercio, aree specifiche per gli Opi: la proposta di delibera fa il giro dei Municipi

Al momento non c'è nulla di ufficiale, poiché si sta valutando il testo e solo in seguito all'approvazione del Regolamento si andranno a redigere elenchi di zone messe a gara così da essere sfruttate dagli operatori

Si chiamano Operatori del Proprio Ingegno, realizzano oggetti di vario tipo curando ogni singolo passaggio che precede la vendita in strada senza comunque essere iscritti alla Camera di Commercio. Poiché è impossibile toglierli tutti dalle strade, a Palazzo Senatorio hanno fatto un altro tipo di valutazione: meglio tentare di regolamentarli.

Da qui l’idea, fortemente sostenuta da Eleonora Guadagno, presidente della Commissione Cultura di Roma Capitale, di confezionare una proposta di delibera che al momento sta circolando nei vari Municipi per essere approvata. Qualora tutto dovesse andare per il verso giusto, i cosiddetti Opi verrebbero invitati a spostarsi in aree specifiche all’interno delle quali vendere i materiali da loro prodotti a cittadini e turisti. Al momento non c’è nulla di ufficiale, poiché i Municipi stanno valutando il testo e solo in seguito all’approvazione del Regolamento gli stessi andranno a redigere un elenco di zone messe a gara così da essere sfruttate dagli operatori.

In base alle liste ricevute, l’amministrazione capitolina dividerà i siti in aree di tipo A e B, a seconda della vicinanza con il Centro e della potenzialità commerciale. A quel punto gli Opi potranno girare da un posteggio all’altro seguendo il meccanismo delle rotazioni senza però sostare con il proprio banco in una stessa parte di suolo pubblico per più 10 giorni consecutivi.

Secondo voci di corridoio, in alcuni consigli municipali sarebbero già emerse delle perplessità: l’8°, in particolar modo, avrebbe specificato che per questi rivenditori saranno individuate solo le aree all’interno dei mercati rionali così da non affollare le strade di ambulanti. Un iter lungo e complesso. Probabilmente tutto andrà in porto ma una soluzione del genere tenderà a dividere.

Categories
Servizi

RELATED BY