Marina Malabotti, la fotografa etnografa

Alla GNAM una grande retrospettiva visitabile fino al 31 marzo

Grafica, designer, etnografa, fotografa, artista. Tutto questo e molto altro è stata Marina Malabotti. Nonostante una prematura scomparsa, il materiale da lei prodotto negli anni ha formato quel grande archivio di fotografie che oggi rivivono nella mostra “Marina Malabotti fotografa. Uno sguardo pubblico e privato” presso la Galleria Nazionale di Arte Moderna di Roma.

Un ossimoro, il titolo, secondo il quale sono divise le due grandi sezioni di questa mostra, una dedicata al suo percorso di indagine etnografica tra documentazione e sperimentazione, mentre la seconda presenta solo l’ultimo ed incompiuto progetto dove in un anno passato esclusivamente tra le mura della stessa Galleria Nazionale Marina fotografa artisti, dipendenti, oggetti resi piccoli dal confronto con un istituzione artistica come il Museo per portare avanti la sua riflessione sull’arte come processo sociale.

La mostra, visitabile fino al 31 marzo, è un’occasione per scoprire più intimamente una grande fotografa che sarebbe sicuramente divenuta anche una grande artista.

Categories
Senza categoriaServizi

RELATED BY