Foibe. VI edizione della Corsa del Ricordo

Migliaia gli italiani uccisi, e ancor di più gli esuli. Ricordare (ed imparare dal passato)? Lo si fa correndo

Dopo la giornata della memoria, un altro giorno per non dimenticare. il 10 febbraio, infatti, l’italia commemora le vittime dell’eccidio delle foibe, dove migliaia di italiani della Venezia Giulia e della Dalmazia furono deportati, imprigionati o uccisi e gettati come sacchi nelle spaccature carsiche di quei territori, appunto le foibe, per mano delle truppe jugoslave di Tito.

Esuli, costretti a lasciare la propria casa, dovettero incamminarsi verso i territori del regno d’Italia, in una corsa per la sopravvivenza. Da sei anni, invece, la “Corsa del Ricordo” fa rivivere quel ricordo grazie ad atleti professionisti e non, rappresentanti delle autorità e semplici cittadini, riuniti insieme per non dimenticare una pagina dolorosa della nostra storia.

Per la prima volta, la corsa riesce a svolgersi nel giorno preciso della commemorazione. Giorno in cui cade la domenica ecologica con blocco delle auto, ma, fanno sapere gli organizzatori, il Comune ha già predisposto permessi speciali per chi indosserà la maglia della Corsa.

Categories
Servizi

RELATED BY