Una nuova Carmen è arrivata in città

NOMI D'ECCEZIONE ED UN NUOVO ALLESTIMENTO MAI VISTO PRIMA PER L'OPERA DI BIZET

Se pensavate di sapere tutto sulla carmen di Bizet, siate pronti a ricredervi.

Perchè quella che andrà in scena in prima mondiale al Teatro dell’opera di roma non sarà la solita Carmen.

Con un allestimento del tutto nuovo, frutto del talento del coreografo ceco Jiri Bubenicek che si rifà all’originale novella da cui è tratta, l’opera si divide in due atti, animati dal corpo di ballo diretto da eleonora Abbagnato e con la partecipazione esclusiva del principal dancer della New York City ballet Amar Ramasar.

JIŘÌ BUBENÍČEK, Coreografo

“Siamo partiti dalla musica per dare un nuovo e completamente nuovo obiettivo a questa Carmen. Quando si tratta di balletti storici, preferisco rifarmi ad uno stile più neoclassico, con passi tipici del balletto, ma amo anche mischiare diversi stili e quindi ci saranno anche movimenti della danza contemporanea”.

Non facile riscrivere e ripensare un lavoro così famoso, dove addirittura cambiano i personaggi principali, dice il Direttore dell’orchestra louis Lohraseb, anche se in fondo – puntualizza – questo è proprio il destino intrinseco dell’opera.

LOUIS LOHRASEB, Direttore d’Orchestra

“Purtroppo Bizet morì precocemente e per esempio i recitativi che tutti conosciamo sono stati scritti dal suo apprendista Girot e quindi anche alcuni dei passaggi musicali che ci sono nell’opera non furono scritti da lui stesso. Abbiamo veramente creato un pezzo d’arte che funziona molto bene. Le musiche di Bizet rivisitate come quella del secondo atto che canta l’amore per Micaela, che non è in questo balletto, è stata ripensata come un canto d’amore per Carmen e Josè – un’ dea completamente diversa che però funziona”.

L’opera andrà in scena da sabato 2 a domenica 10 febbraio per sole 8 repliche. E se, come canta nella sua torbida habanera, “l’amore è un uccello ribelle”, non perdete questa occasione prima che voli via dalla sua gabbia.

Categories
Servizi

RELATED BY