Calcio: Roma, Lazio e Frosinone vigili sul mercato ma i colpi non si piazzano

Le probabilità di vedere Davide Zappacosta con la maglia della Lazio stanno via via diminuendo: Frosinone vicino a Simone Edera del Torino, piace Federico Viviani della Spal

Poche opportunità all’orizzonte, meglio evitare mosse azzardate in ottica mercato e pensare alle partite che contano. Almeno a Trigoria e a Formello, sembra essere questa la filosofia adottata da dirigenti e staff tecnici. Rispetto a un Frosinone che ha bisogno di innesti importanti per continuare a credere nella salvezza, sia Roma che Lazio preferiscono semmai tentare di compare nelle battute conclusive della campagna acquisti ancora aperta.

Gli ultimi risultati positivi ottenuti sul campo inducono il club giallorosso a dare fiducia sia agli atleti più continui fin dall’inizio della stagione, sia ad altri giocatori in leggera crescita (su tutti Rick Karsdorp). Nell’immediato futuro ci sarà da rinnovare con abilità il contratto di Nicolò Zaniolo, pratica in discesa dopo quanto riferito dall’agente del talento toscano, abbastanza sicuro del fatto che non vi saranno problemi. Nel frattempo testa all’Atalanta, ostacolo difficile da superare (si gioca domenica alle 15.00).

Le probabilità di vedere Davide Zappacosta con la maglia della Lazio, attesa da un match da brividi contro la Juventus in programma domenica sera allo Stadio Olimpico, stanno via via diminuendo: esagerate per Igli Tare le richieste del Chelsea. Mentre si complica pure la trattativa con lo Sporting Lisbona per prelevare Stefan Ristovski, la dirigenza biancoceleste continua a corteggiare Giovanni Di Lorenzo dell’Empoli. Costretto a combattere fino all’ultimo per non retrocedere, il club allenato da Beppe Iachini non vorrebbe privarsi di un vero e proprio punto fermo della rosa. Il piano “B” corrisponde a Djavan Anderson, “parcheggiato” a Salerno (Simone Inzaghi gradirebbe maggiore qualità).

Chi appare più propositivo a livello di affari è il Frosinone. Maurizio Stirpe è stato chiaro: entro fine mese almeno un centrocampista e un attaccante. Per Simone Edera del Torino non dovrebbero esserci problemi e il tecnico, Marco Baroni, potrebbe disporre anche di un regista valido come Federico Viviani della Spal. Non esclusi infine altri addii dopo quelli di Danilo Soddimo e Emil Hallfredsson: tra i giocatori con le valigie in mano anche Lorenzo Crisetig e Stipe Perica.

Categories
Servizi

RELATED BY