Ambiente, a Roma è di nuovo allerta smog: salute a rischio per chi affetto da patologie

La concentrazione delle cosiddette polveri inalabili, note anche come PM10, e del biossido di azoto (NO2) finisce per dare vita ad effetti sanitari cronici così come acuti, interessando gli apparati respiratorio e cardiocircolatorio

«Una situazione di criticità», parola di Arpa. Nuovo peggioramento della qualità dell’aria a Roma. Lo smog torna a infestare l’atmosfera soprattutto nel Centro Storico, questo anche per via delle poche piogge cadute nelle ultime settimane a cui bisogna aggiungere i tanti spostamenti effettuati da parte dei cittadini con le proprie vetture in giorni di ferie. Proprio in merito all’impiego di veicoli alimentati da diesel e benzina, il Campidoglio invita chiunque a optare per mezzi pubblici oppure biciclette.

Alla luce di quella che è la situazione attuale, il livello già alto delle polveri sottili, destinato a crescere con il passare delle ore, potrebbe recare danni a bambini, donne in gravidanza, cardiopatici e persone affette da patologie respiratorie, senza dimenticare quegli individui soggetti a prolungate esposizioni.

La concentrazione delle cosiddette polveri inalabili, note anche come PM10, e del biossido di azoto (NO2) finisce per dare vita ad effetti sanitari cronici così come acuti, interessando gli apparati respiratorio e cardiocircolatorio.

Sempre da Palazzo Senatorio giungono altri consigli: moderare la velocità a bordo delle automobili, mantenere spento il motore se non necessario, curare la manutenzione periodica della macchina e, non in ultimo, limitare gli orari di accensione degli impianti termici riducendo la temperatura massima dell’aria negli edifici.

Categories
Servizi

RELATED BY