“Miseria e nobiltà”, il genio di Eduardo Scarpetta rivive al Teatro Eliseo

In replica dal 27 dicembre al 20 gennaio, lo spettacolo scritto nel 1887 si compone di 2 atti: nel cast pure Lello Arena, Maria Bolignano, Giorgia Trasselli, Tonino Taiuti e Raffaele Ausiello

Commedia unica e di successo, testo ricco di ispirazione, di quelli destinati a fare scuola, conquistando generazioni intere. Questo è “Miseria e nobiltà”, opera frutto del genio di Eduardo Scarpetta, in passato portata anche sul grande schermo, e ora proposta al Teatro Eliseo attraverso un adattamento a cura di Lello Arena e Luciano Melchionna. Se uno sale sul palco per vestire i panni di Felice, l’altro dirige il tutto con l’obiettivo di rispettare la tradizione inserendo comunque elementi di modernità.

Come osservato da Gianluca Guidi in vista della rivisitazione di “Aggiungi un posto a tavola”, quando ci si confronta con un classico non ci vogliono particolari accortezze: l’importante è farlo come si deve. Ad interpretare Luisella, moglie di Felice, ecco Maria Bolignano.

In replica nella sala più grande dell’Eliseo dal 27 dicembre al 20 gennaio, lo spettacolo scritto nel 1887 si compone di 2 atti. Nel cast pure Giorgia Trasselli, Tonino Taiuti e Raffaele Ausiello.

Categories
Servizi

RELATED BY