Torna Più libri Più liberi, all’insegna di un nuovo umanesimo

La Fiera della piccola e media editoria italiana dal 5 al 9 dicembre animerà la Nuvola di Fuksas

Si riparte dai libri per proporre una nuova era dell’umanesimo. Torna infatti dal 5 al 9 dicembre Più Libri Più Liberi, la fiera della piccola e media editoria che questo anno sceglie la Nuvola di Fuksas come vetrina per la sua diciassettesima edizione.

 

511 marchi editoriali, 1200 autori, come la neo-Premio Strega Helena Janeczek, ed i massimi giornali italiani si confronteranno sul tema dell’uomo e della necessità di riaffermare un nuovo ideale di humanitas. Perché nonostante il potere insito in quelle lettere infilate l’una dietro l’altra possa sembrare senza valore – ha nutrito e nutre forse più del cibo.

“Un valore che sembra largamente sottostimato se non dimenticato”, dice il Vice sindaco Luca Bergamo, che intervenendo alla cerimonia di presentazione presso la Camera di Commercio di Roma, ha sottolineato il supporto che Roma Capitale non manca di dare ad una manifestazione che mette al centro del discorso il vero valore aggiunto: puntare sullo sviluppo economico, sul commercio e e sullo scambio di beni e servizi può far progredire la società, ma nessun progresso può avvenire senza cultura. Riaffermarne il valore duale, perché la cultura è un bene di per sé senza il quale null’altro ha valore, è la sfida cruciale. “E questa fiera, specifica Bergamo, si muove esattamente in quest’ottica”. Ed i numeri sembrano confermare le parole del Vice sindaco.

Il mercato dell’editoria non ha infatti eguali secondo il presidente dell’associazione italiana editori: crescono le novità pubblicate di oltre il 10% ed il loro peso sul mercato, dove oggi più di un titolo su due arriva dalla piccola e media editoria. Importantissimo aspetto, le librerie, l’online e la grande distribuzione premiano gli editori più piccoli che rappresentano oggi il 39% del mercato. Oltre seicento eventi, reading, performance musicali e dibattiti animeranno i quattro giorni di fiera, che vede quest’anno anche la presenza di un nuovo polo di 500m2 dedicato interamente al business professionale grazie al quale far conoscere ed incontrare gli operatori italiani e stranieri e pubblico professionale. In questa ottica di internazionalizzazione il 5 e 6 dicembre sarà inoltre attivo il Rights Center, dove operatori e agenti di 21 paesi potranno scoprire il meglio della piccola e media editoria italiana.

Categories
Servizi

RELATED BY