RIFIUTI: PRESENTATO IL NUOVO PIANO DELLA REGIONE LAZIO

Si spengono i termo-valorizzatori in funzione di riciclo, riuso e raccolta differenziata

Dopo 6 anni la Regione Lazio ha un nuovo piano regionale sui rifiuti.

Addio a inceneritori in favore di riciclo e differenziata. Rimarrà attivo solo Colleferro fino alla sua completa riconversione, affidata a Lazio Ambiente e alla Sapienza e annunciata lo scorso 26 ottobre dal presidente Nicola Zingaretti, in uno stabilimento che potrà ricevere i rifiuti trattati a combustibile, la frazione organica secca e gli scarti dai quattro impianti Tmb (Trattamento meccanico biologico) di Roma – due di proprietà Ama e gli altri privati.

Una parte di questo materiale potrà essere recuperata fino al 90% mentre il resto servirà a produrre energia per impianti industriali. La gestione del nuovo impianto sarà messa a bando tra qualche mese.

Un passaggio obbligato per rispettare le norme europee sul superamento della termo valorizzazione entro il 2030- sottolinea l’assessore all’Ambiente Massimiliano Valeriani che ha presentato in aula consiliare il piano regionale, che spiega come intanto «l’attuale necessità sarà garantita dall’impianto di San Vittore, dove sono operative tre linee in grado di bruciare oltre 400 mila tonnellate l’anno di scarti».

A farla da padrone nel futuro della gestione dei rifiuti laziale ci sarà quindi l’aumento della raccolta differenziata di plastica, alluminio, vetro, carta e organico, dove il lavoro più sostanziale andrà fatto nella gestione della Capitale, che sola produce il 60% del pattume dell’intera regione e che invece di diminuire è aumentata dal 2016 al 2018 del 10% l’anno, a differenziata è ferma al 44,5%.

 

Il tutto presentato all’assenza del Presidente della Regione, alle cui accuse al governo di trovarsi in un’impasse proprio su questo tema risponde Roberta Lombardi, capogruppo M5s al Consiglio regionale del Lazio “Paradossale sentire Zingaretti che accusa il Governo di impantanarsi sul ciclo dei rifiuti. Proprio lui che dal 2013, in due legislature, non ha dotato la regione di un Piano regionale rifiuti e oggi è di nuovo assente in Aula proprio mentre si parla di rifiuti”. Puntuale il tweet con relativo hashtag: #AAAcercasiZinga”.

Categories
News

RELATED BY