“Mimmo Rotella Manifesto”, nuova mostra allestita all’interno della Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma

Il materiale, ammirabile fino al 10 febbraio, mette in risalto una delle principali tecniche sperimentate dell'artista calabrese, vale a dire la rielaborazione del poster pubblicitario

Circa 160 opere selezionate, lavori eclettici posizionati nel Salone Centrale così da interpretare lo spazio espositivo come una sorta di grande piazza interna circondata da pareti capaci di rievocare facciate di edifici. La Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma ospita la mostra curata da Germano Celant e Antonella Soldaini intitolata “Mimmo Rotella Manifesto”.

Il materiale, ammirabile fino al 10 febbraio, mette in risalto una delle principali tecniche sperimentate dell’artista calabrese, vale a dire la rielaborazione del poster pubblicitario. Riguardo proprio i manifesti, nel corso della sua carriera Rotella cercò di sfruttare il loro aspetto astratto e al contempo materico, azzardando ad esempio le sovrapitture così da intervenire apponendo un segno pittorico piuttosto deciso.

Ai lati del grande ambiente individuato per accogliere i tanti lavori scelti da chi ha organizzato la mostra, frutto dell’impegno della Fondazione Mimmo Rotella e del Mimmo Rotella Institute, 2 piccole sale in cui si trovano sia i filmati risalenti agli anni Cinquanta (altri aspetti performativi dell’autore di Catanzaro), sia la serie dei “Replicanti” del 1990. In questo caso viene rievocata l’attività di Rotella in ambito plastico.

Categories
Servizi

RELATED BY