Viaggio della Memoria. Virginia Raggi accompagna gli studenti ad Auschwitz

Tra 15 e 17 milioni di persone morirono di stenti all'interno dei campi, pochissimi ritornarono a casa

Un viaggio per non dimenticare. Il Campidoglio ha organizzato anche quest’anno il programma che coinvolge oltre 100 ragazzi delle scuole romane nella visita dei luoghi che hanno segnato la pagina più triste della seconda guerra mondiale. Il viaggio prevede la visita ad Auschwitz e Birkenau, nomi capaci di evocare la tragedia delle tragedie, ovvero l’Olocausto. I campi di concentramento ancora visitabili sono il simbolo di cosa l’uomo sia capace di fare se cede all’ignoranza ed al razzismo. Tra 15 e 17 milioni di persone morirono di stenti all’interno dei campi, pochissimi ritornarono a casa. Pochi riuscirono a parlare di quanto avevano vissuto solo dopo molti anni. Per questo è preziosissima la testimonianza degli ultimi sopravvissuti. Persone come Sami Modiano e Tatiana Bucci, superstiti italiani dell’Olocausto che donano il proprio racconto agli studenti.

Ma non sarà possibile apprendere dalla loro voce l’indicibile per sempre, poi sarà il turno dei giovani continuare a tramandare il ricordo. Per questo fanno parte del viaggio i “Testimoni dei Testimoni”, ragazzi che hanno già partecipato al viaggio e che adesso ritornano per farsi narratori di quanto è stato e mai più dovrà essere.

Categories
Servizi

RELATED BY