Maltempo a Roma. Enormi disagi causati dal forte vento

Crolli di alberi in tante zone della città

Ci si aspettava un nubifragio e invece a fare danni questa volta è stato il vento. Le violente raffiche che hanno raggiunto i 100 km/h  sul litorale, hanno colpito la capitale causando la caduta di numerosi alberi tanto che il consiglio per i cittadini è di “limitare al massimo gli spostamenti”. Alla fine, quindi, i disagi sono arrivati. Se nelle prime ore del giorno in molti avevano criticato la decisione del Campidoglio di chiudere le scuole, col passare del tempo si sono moltiplicate le foto segnalazioni di cittadini che hanno immortalato alberi sradicati dal vento e piombati su automobili o palazzi. Sono almeno 300 gli interventi dei Vigili del Fuoco con il caposquadra delle fiamme gialle ferito ad una spalla nel corso di un intervento. Sono almeno 15 i cittadini feriti e contusi perché colpiti da rami in caduta libera. L’elenco dei disagi causati dallo schianto degli alberi è lunghissimo: chiuse e poi riaperte la Roma-Lido e il tratto di metropolitana da Piramide a San Paolo. Tra i quartieri più colpiti c’è Prati con alberi crollati in via Liegi, via Nicotera e via Voghera. Ma in tutta la città decine di arbusti sono precipitati o rischiano di farlo poiché il vento non accenna a diminuire. Oltre alle scuole sono stati chiusi cimiteri, ville storiche e il parco archeologico del Colosseo. Disagi anche in periferia, In via della Magliana nuova alcune lastre di ferro sono precipitate dal tetto di un edificio senza causare feriti, chiuso anche un il tratto del Lungotevere, all’altezza del Fatebenefratelli per un platano pericolante. Interrotte e poi riaperte con notevoli ritardi anche le linee del tram 2 e 3. Cadono alberi anche su via Tiburtina, deviate le linee di autobus.

Categories
Servizi

RELATED BY