Processo Cucchi, Massimiliano Colombo: “Francesco Cavallo mandò le note di salute già cambiate”

Grazie ad un'intercettazione, il comandante della Stazione Tor Sapienza fornisce un nuovo dettaglio relativo al decesso del geometra romano

«Francesco Cavallo mi mandò le note di salute già cambiate», a parlare stavolta è il luogotenente Massimiliano Colombo. Grazie ad un’intercettazione, il comandante della Stazione Tor Sapienza fornisce un nuovo dettaglio relativo al decesso di Stefano Cucchi.

Il tenente colonnello, numero 2 del Gruppo dei Carabinieri di Roma nell’ottobre del 2009 e già nel registro degli indagati, finisce quindi nell’occhio del ciclone. Le “note” in questione, relative allo stato di salute del geometra, erano state per l’appunto alterate in quanto vennero trasmesse a Colombo con alcune modifiche in determinate parti e secondo la procura fu proprio Cavallo ad effettuare quelle variazioni. Intanto viene diffuso l’audio della chiamata al 118 dei militari nella notte tra il 15 e il 16 ottobre per avvisare i soccorsi in merito alle disperate condizioni di Stefano. L’ambulanza arriverà salvo poi ripartire vuota.

Durante la cerimonia per i 40 anni del Gis, Matteo Salvini afferma: «Non ammetterò mai che un eventuale errore di uno possa infangare l’impegno e il sacrificio di migliaia di ragazze e ragazzi in divisa». Il comandante generale, Giovanni Nistri, concludendo il proprio discorso precisa come siano in pochi a sbagliare.

Categories
Servizi

RELATED BY