Caso nomine, Virginia Raggi in aula giovedì

Restano inalterate le date del 9 novembre, giorno dedicato alla requisitoria del pm nonché agli interventi della difesa, e del 10 novembre per la camera di consiglio con sentenza

Tutto rimandato di 48 ore. Si prospetta un giovedì non semplice per Virginia Raggi. Il sindaco si appresta infatti ad essere ascoltato dal giudice Roberto Ranazzi in merito al processo per falso documentale in relazione alla nomina, prima “congelata” poi revocata, di Renato Marra a capo della Direzione Capitolina Turismo.

A rendere necessario lo slittamento, l’annuncio di Raffaele Marra voler di testimoniare in aula salvo poi cambiare idea: l’ex braccio destro del primo cittadino romano avrebbe comunicato al proprio avvocato di non essere intenzionato a parlare.

A condurre l’esame il procuratore aggiunto di Roma, Paolo Ielo, il quale avrebbe avanzato un’esplicita richiesta al sostituto procuratore Francesco Dall’Olio. Restano invece inalterate le date del 9 novembre, giorno dedicato alla requisitoria del pm nonché agli interventi della difesa, e del 10 novembre per la camera di consiglio con sentenza.

Intanto, nel corso del processo che lo vede coinvolto per abuso d’ufficio sempre in relazione alla veloce carriera del fratello Renato, davanti alla 8^ sezione penale lo stesso Marra avrebbe affermato: «Io mi sono comportato da notaio, ci sono cose sbagliate riportate dall’informativa».

Categories
Servizi

RELATED BY