Dimore storiche, parchi e giardini del lazio aprono al pubblico

109 siti di cui 72 visitabili per la prima volta durante la giornata del 21 ottobre

La Regione Lazio presenta la sua Rete di Dimore Storiche: 109 siti, di cui 72 che aprirnno le porte al pubblico per la prima volta durante la giornata del 21 ottobre.

Ville storiche, giardini, parchi. Luoghi da sogno come le Ville Tuscolane, il Giardino di Ninfa, le residenze dei Farnese, il Castello Odescalchi di Santa Marinella si aprono al pubblico per la Giornata dell dimore storiche del Lazio.

L’evento sarà il primo organizzato dalla regione lazio per la promozione della RETE DELLE DIMORE STORICHE DEL LAZIO”, in collaborazione con l’istituto regionale Ville Tuscolane, l’Ass. Dimore Storiche Italiane e Ass. Parchi e Giardini d’Italia.

Costituita nel 2017, la Rete ad oggi conta 109 siti sia pubblici che privati identificati con un bando a scadenza annuale. Lo scopo, identificare quei beni imprescindibili del nostro patrimonio su cui progettare un nuovo turismo.

Palazzo Chigi ad Ariccia, Palazzo Orsini a Bomarzo, il parco di Villa Torlonia a Frascati, il Castello di Rocca Sinibalda e Palazzo Doria Pamphilj a Valmontone sono solo alcuni dei 72 luoghi che sarà possibile visitare gratuitamente e per la prima volta durante la giornata del 21 ottobre. Basterà registrarsi al sito www.dimorestorichelazio.it , per scoprire le tante gemme nascoste del nostro territorio.

Categories
Servizi

RELATED BY