Sciopero dei dipendenti AMA il 22 ottobre

Stop alla raccolta dei rifiuti per un giorno e assemblee quotidiane che rallenteranno la raccolta.

La mobilitazione segue ad una crisi che da mesi sta tenendo in stallo l’azienda municipalizzata al 100% di Roma Capitale per la raccolta dei rifiuti. Crisi iniziata con la mancata approvazione del bilancio consuntivo dell’azienda da parte del socio unico Roma Capitale, nelle vesti dell’Assessore al Bilancio e Partecipate Giovanni Lemmetti. Il mancato OK – previsto in teoria per il 30 settembre – nasce da un contenzioso su un credito di 18 milioni di euro riguardanti i cimiteri capitolini risalenti al 2014 che AMA vanta con il Campidoglio.

Dopo aver scongiurato lo sciopero del 14 settembre scorso e un incontro in prefettura tra le organizzazioni sindacali e i rappresentanti aziendali che non ha prodotto “nulla di nuovo” si è arrivati allo strappo.

“La Giunta Raggi non ha mantenuto nessuno degli impegni presi e sottoscritti tramite accordo. Lo sciopero del 22 ottobre è quindi confermato e i disagi che ne seguiranno sono da imputare interamente alle scelte dell’assessore Lemmetti e all’incapacità della sindaca Raggi e dell’assessora Montanari di mantenere gli impegni. Non si permette all’azienda di rilanciare il servizio”, spiegano i sindacati Fp Cgil, Cisl Fit e Fiadel di Roma e del Lazio in una nota congiunta.

Il blocco del via libera al bilancio pone infatti a serio rischio la possibilità di AMA di far fronte al pagamento degli stipendi, blocca le assunzioni di quanti dovevano subentrare al posto dei colleghi andati in pensione e paralizza le garanzie delle Banche.

I sindacalisti si augurano che lo sciopero faccia comprendere alla Giunta l’importanza di AMA e dei suoi dipendenti per Roma ed i suoi cittadini. I quali, versando già i 720 milioni di euro che Ama spende ogni anno per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti grazie alla Ta.ri, si augurano di non dover rimetterci loro con un aumento della tassa.

Intanto i cassonetti rimangono strapieni in moltissime zone di Roma.

Categories
Servizi
No Comment

Leave a Reply

*

*

RELATED BY