“Pixar. 30 anni di animazione”, al Palazzo delle Esposizioni la mostra multimediale

Il materiale è estremamente diversificato: accanto alle suggestive installazioni video è possibile ammirare disegni realizzati tramite matita o pennarello

La spettacolarità unita alla precisione, l’inventiva che tiene conto della tecnica e della semplicità. La mostra allestita al Palazzo delle Esposizioni, visitabile fino al prossimo 20 gennaio, rende omaggio alla Pixar con un obiettivo abbastanza chiaro: spiegare cosa c’è alla base di una creazione, far comprendere come le caratteristiche di un qualsiasi personaggio dipendano fortemente dall’uso sapiente dei tradizionali strumenti dell’arte fusi poi con quelli dei digital media più all’avanguardia.

Al piano terra della struttura situata lungo via Nazionale, si sviluppa un percorso che include più di 400 opere disposte in diversi ambienti. Le sezioni ideali sono 3: “Personaggi”, “Storie” e “Mondi”. Il materiale è estremamente diversificato: accanto alle suggestive installazioni video è possibile ammirare disegni realizzati tramite matita o pennarello. Poi ci sono dipinti in acrilico, calchi, modelli fatti a mano: tutti lavori necessari, insieme alla tecnologia, a confezionare un prodotto capace di lasciare il segno nell’immaginario di miliardi di persone.

Dal 1986 in poi la nota casa di produzione cinematografica, fondata in California, ha dato vita a storie memorabili come “Toy Story”, “Cars”, “Up”, “Inside Out”. La mostra che viene promossa dall’Assessorato alla Crescita Culturale di Roma Capitale permette, di fatto, di conoscerne la genesi.

Categories
Servizi

RELATED BY