Sant’Andrea, circolazione in tilt davanti all’ospedale: la direzione generale chiede di intervenire

"Un disagio enorme alla collettività", denuncia il Codacons: Carlo Rienzi si dice pronto a presentare un esposto alla magistratura per i reati di blocco stradale e di interruzione di pubblico servizio

File chilometriche di automobili completamente ferme, pazienti addirittura costretti, in certi casi, a terminare il tragitto a piedi. Scene piuttosto frequenti, nei giorni feriali, all’altezza dell’uscita del Grande Raccordo Anulare che permette di raggiungere il Sant’Andrea. Un problema annoso, causato specialmente da chi non rispetta le regole in termini di circolazione.

La situazione è molto più complessa di quanto si possa immaginare. Nella prima parte di giornata le ambulanze faticano ad accedere all’interno della struttura. Il nosocomio romano attende l’approvazione di un piano preciso volto a decongestionare il traffico.

«Un disagio enorme alla collettività», denuncia il n° 1 del Codacons Carlo Rienzi, che dice di essere pronto a presentare un esposto alla magistratura per i reati di blocco stradale e di interruzione di pubblico servizio.

Categories
Servizi

RELATED BY