Calcio: Roma in caduta libera, la Lazio comincia a carburare

La posizione di Di Francesco appare in bilico e, secondo i rumors, in caso di risultati deludenti contro Frosinone e Lazio l'esperienza del tecnico abruzzese sulla panchina della Roma potrebbe terminare anzitempo: a Formello si respira un clima decisamente diverso, mercoledì trasferta a Udine

Un avvio di stagione tanto disastroso quanto inimmaginabile un mese fa. Sconfitta anche dal Bologna, la Roma è ufficialmente in caduta libera. Appena 5 punti ottenuti in altrettante giornate di campionato, un ko pesante in Champions League e un derby dietro l’angolo che fa paura: per Eusebio Di Francesco le cose si mettono piuttosto male.

Poca personalità, scarso dinamismo, assenza totale di idee. Se è vero che in estate si è verificata l’ennesima (e inutile) rivoluzione in termini di organico, i giallorossi non hanno più scuse perché ogni professionista che si rispetti ha il dovere di integrarsi in fretta in un nuovo ambiente, dando il meglio di sé. A maggior ragione in una società capace, lo scorso anno, di arrivare tra le prime 4 d’Europa.

Il ritiro immediato disposto dalla dirigenza è indice di grande tensione. La posizione di Di Francesco appare in bilico e, secondo i rumors, in caso di risultati deludenti contro Frosinone e Lazio l’esperienza del tecnico abruzzese sulla panchina della Roma potrebbe terminare anzitempo. Se il problema non è rappresentato dal modulo ma dagli uomini, già per la serata di mercoledì dovrebbero essere effettuate scelte drastiche e, probabilmente, impopolari.

A Formello si respira un clima decisamente diverso. Anche i biancocelesti hanno iniziato male il torneo, chinandosi però di fronte alla potenza di club come Napoli e Juventus. Tuttavia, una volta trovati i giusti equilibri, Simone Inzaghi è riuscito a fornire risposte convincenti superando nell’ordine Frosinone, Empoli e Genoa, con una crescita progressiva a livello di intensità e di cattiveria sotto porta.

Neanche il tempo di gioire per il 4-1 inferto ai rossoblu che è già ora di rimettersi al lavoro. In data 26 settembre, alle 19.00, trasferta non proprio agevole contro l’Udinese. Tifosi e dirigenza si aspettano un altro exploit. Sabato pomeriggio c’è l’attesa stracittadina, quindi bisognerà presentarsi con l’umore al top. E vincere in terra friulana sarebbe l’ideale.

Categories
Servizi
No Comment

Leave a Reply

*

*

RELATED BY