Romics, il 4 ottobre si riparte: occhi puntati su Marco Gervasio, Charlotte Gastaut e Chris Warner

Da segnalare il percorso scandito dalle opere dello storico autore capace di imporsi sulla scena grazie anche alla creazione di Fantomius e Papertotti: la carriera dell'artista romano viene immortalata tramite una serie di lavori in cui non manca nemmeno Topolino

Un totale di 4 giorni consecutivi interamente dedicati al fumetto, al cinema, all’animazione e ai cosiddetti games. Scatta il primo giovedì di ottobre l’edizione numero 24 di Romics. La Fiera di Roma fa da cornice ad un appuntamento consigliato non solo agli addetti ai lavori e agli appassionati del settore, ma anche a chi è semplicemente curioso di sapere cosa accade nel corso di una manifestazione pronta ad ampliarsi pure stavolta includendo mostre, laboratori, conferenze e anteprime.

In quanto alle esposizioni, c’è da segnalare il percorso scandito dalle opere di Marco Gervasio, storico autore per conto di Disney e capace di imporsi sulla scena grazie anche alla creazione di Fantomius e Papertotti. La carriera dell’artista romano classe 1967, in procinto di ricevere il Romics d’Oro, viene immortalata tramite una serie di lavori in cui non manca nemmeno Topolino.

Al di là di Gervasio, altri 2 disegnatori protagonisti della kermesse in programma fino a domenica 7 saranno l’americano Chris Warner e Charlotte Gastaut. Quest’ultima, autrice francese in passato chiamata a collaborare con importanti brand internazionali, sarà celebrata con una retrospettiva basata su illustrazione e moda. Da non perdere poi l’omaggio a Sergio Zanobini. Lì tutto ruoterà intorno a Diabolik.

Categories
Servizi

RELATED BY