Scontri tra tifosi di Lazio e Spal ad Auronzo di Cadore, Daspo per 9 supporter capitolini

Colpi di bastoni, cinghie, catene ed altre armi improprie, il tutto nei pressi di un bar della tranquilla località bellunese: uno spettacolo osceno risalente al 28 luglio scorso e aggravato dal ferimento di diverse persone

Un totale di 9 perquisizioni a carico di altrettanti soggetti per un grave fatto avvenuto più di un mese fa. Questo il bilancio del blitz effettuato nella Capitale dagli agenti della Digos di Roma, pronti a dare esecuzione ai decreti emessi dalla Procura della Repubblica di Belluno.

La maxi operazione è collegata agli scontri tra tifosi di Lazio e Spal risalenti al 28 luglio scorso, quando nel pomeriggio di una calda giornata estiva i supporter delle 2 compagini vennero a contatto poco prima del fischio d’inizio dell’amichevole di calcio fissata ad Auronzo di Cadore, Comune veneto dove da tempo il club di Claudio Lotito si reca per sostenere il consueto ritiro di inizio stagione.

Colpi di bastoni, cinghie, catene ed altre armi improprie, il tutto nei pressi di un bar della tranquilla località bellunese: uno spettacolo osceno messo in piedi sia dai sostenitori laziali che da quelli ferraresi, con il ferimento di diverse persone.

Una volta completate le indagini condotte dalla Digos di Roma, Ferrara e Belluno, gli agenti sono quindi entrati in azione: se 22 tifosi della Spal sono stati controllati, la stessa sorte è toccata pure per 9 uomini legati al gruppo ultras laziale de “Gli Irriducibili”. Nei loro confronti è stato poi notificato l’avvio del procedimento amministrativo per la sottoposizione a Daspo.

Categories
Servizi

RELATED BY