Monica Vitti, ultimi giorni per visitare a Roma la mostra allestita al Teatro dei Dioscuri

Nevio De Pascalis, Marco Dionisi e Stefano Stefanutto Rosa curano un progetto che si sviluppa in 4 ambienti: tra locandine, scritti, filmati, fotografie, tracce audio e copertine di riviste, il percorso appare tanto curioso quanto stimolante

La bellezza unita al talento, il carisma davanti alla macchina da presa oltreché nella vita di tutti i giorni. E poi la carriera, gli incontri, il privato: c’è questo e molto altro nella mostra dedicata a Monica Vitti e allestita a Roma, presso il Teatro dei Dioscuri.

Visitabile ancora per poco, l’allestimento inaugurato nel mese di marzo offre un ritratto completo, nonché originale, di una figura monumentale per quanto riguarda la cultura italiana del secondo Novecento.

Nevio De Pascalis, Marco Dionisi e Stefano Stefanutto Rosa curano un progetto che si sviluppa in 4 ambienti. Tra locandine, scritti, filmati, fotografie, tracce audio e copertine di riviste, il percorso appare tanto curioso quanto stimolante.

La vita di Maria Luisa Ceciarelli, questo il vero nome dell’artista nata a Roma il 3 novembre del 1931, viene raccontata tramite sezioni ad hoc. Il teatro, il doppiaggio, il cinema comico, la televisione: campi in cui la Vitti si è cimentata con estrema disinvoltura, finendo per dimostrare puntualmente una concretezza e una versatilità piuttosto rare.

Ultimi giorni di apertura. Al Teatro dei Dioscuri, in prossimità del Quirinale, una retrospettiva convincente.

Categories
Servizi

RELATED BY