“No alle donne in curva Nord”. Volantino sessista degli Ultras della Lazio

La Digos avrebbe già identificato alcuni dei responsabili

Ancora loro. Gli ultras della Lazio tornano a suscitare l’indignazione generale per la distribuzione di un volantino sessista prima della gara Lazio-Napoli. Il foglio è firmato dal Direttivo Diabolik Pluto, sigla sconosciuta finora che richiama il nome di uno dei capi degli Irriducibili, Diabolik appunto, al secolo Fabrizio Piscitelli. Nella lettera si dichiarano le donne “persone non grate” nelle prime 10 file della curva Nord. Donne, mogli e fidanzate sono infatti invitate a posizionarsi dalla undicesima fila in poi per lasciare che i maschi tifosi possano vivere la partita senza la presenza femminile. Perché, recita il foglio: “Lo stadio non è un’alternativa spensierata e romantica ad una giornata a Villa Borghese”. A quanto pare le donne, in quanto tali, non potrebbero essere considerate delle vere tifose e pertanto rischiano di rovinare, con la loro ingenuità e spensieratezza, il rito tutto “maschio” del tifo agli ultras firmatari. La nota ha fatto presto il giro del web suscitando l’indiganzione delle tante donne laziali e non solo che non si considerano tifose di serie B e già si danno appuntamento proprio nelle prime 10 file della curva. Intanto la Lazio fa sapere in una nota ufficiale che l’iniziativa non rispecchia la posizione della società che ribadisce di essere contro ogni discriminazione. Ma a volerci vedere chiaro sono anche gli inquirenti, infatti le telecamere a circuito chiuso hanno immortalato la scena della distribuzione dei volantini e la Digos ha redatto una relazione sui fatti. Tanto la Procura quanto la Figc potrebbero intervenire contro quella che appare a tutti gli effetti un invito alla discriminazione per sesso.

Categories
Servizi

RELATED BY