Museo dell’Ara Pacis, le Mura Aureliane negli scatti di Andrea Jemolo

La presenza di parte del materiale incluso nel Fondo Parker, custodito a Palazzo Braschi, consente di avere un quadro più completo rispetto alla metamorfosi di Roma

Hanno alle spalle secoli e secoli di storia, si sviluppano lungo circa 12 km, furono edificate per proteggere la Città Eterna dagli attacchi dei nemici e con il tempo sono state inglobate nel tessuto metropolitano. Parliamo delle Mura Aureliane, secondo gli esperti la cinta muraria urbana più lunga, antica e meglio conservata della storia umana. Andrea Jemolo si è attivato per immortalarle, effettuando scatti dal settembre al dicembre del 2017 che sono esposti al Museo dell’Ara Pacis.

Porta del Popolo, Villa Dominici, Porta Metronia e Porta San Sebastiano: il lavoro di Jemolo documenta con estrema efficacia il cambiamento radicale che ha interessato la Capitale d’Italia nel giro di poche decadi. La presenza di parte del materiale incluso nel Fondo Parker, custodito a Palazzo Braschi, consente di avere un quadro più completo rispetto alla metamorfosi di Roma.

Apertura al pubblico prevista fino al 9 settembre, esposizione curata da Federica Pirani e Orietta Rossini. “Walls. Le mura di Roma. Fotografie di Andrea Jemolo”.

Categories
Servizi

RELATED BY